Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

 
 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • +39 06 570941

[fonte: punto-informatico.it – pubblicato il 24 febbraio 2015] Santa Clara svela nuovi particolari sul futuro tecnologico della corporation, il passaggio a nuovi nodi produttivi e la perdurante validità della legge di Moore anche al di sotto dei 10nm. Presto Chipzilla sostituirà il silicio.

 

Intel coglie l’occasione dell’edizione 2015 della International Solid-State Circuits Conference (ISSCC) organizzata da IEEE per fare luce su tre ricerche dedicate al processo produttivo a 14 nanometri – usato per la produzione delle attuali CPU Core – e anticipa quel che bolle in pentola per il prossimo futuro.


Chipzilla ha assicurato di avere le necessarie capacità per rispettare la roadmap già fissata, con la finalizzazione del processo produttivo a 10 nanometri nel 2016 e l’avvento dei 7nm per il 2018. La periodicamente defunta legge di Moore sul raddoppio dei transistor e performance ogni due anni sarà valida anche oltre i 10nm, promette Intel, anche se le modalità con cui tale “miracolo” verrà compiuto restano ancora abbastanza nebulose.


Per ora, la corporation delle CPU x86 ha dichiarato di voler continuare a macinare nanometri senza l’uso della litografia estrema agli ultravioletti (EUV), una tecnologia di incisione che continua a promettere molto ma che è tuttora in fase di sviluppo – e continuerà a esserlo mentre Intel realizza i propri chip a 7 e 10nm.


Un’altra novità importante, di portata storica qualora venisse confermata dai fatti, è la sostituzione del silicio per i processi produttivi al di sotto dei 10nm: per i 7nm Intel pianifica di usare un nuovo materiale semiconduttore, un composto tratto dal gruppo “III-V” della tavola periodica degli elementi e dotato di una mobilità elettronica molto superiore al silicio.


La conferenza ISSCC è poi occasione per parlare di nuove tipologie di package per i vari elementi costitutivi delle moderne unità computazionali (CPU e GPU), con Intel che al momento è impegnata a valutare un sistema “2,5D” (con die separati posizionati uno di fianco all’altro) e l’uso di un modello “3D” con un die posizionato sopra l’altro. L’obiettivo in questo caso è ridurre ulteriormente i consumi energetici.

Orari Lavorativi

Gli uffici sono aperti dal lunedì al venerdì

dalle ore 9.00 alle ore 18.00

 

L'assistenza tecnica è operativa

24/7 per 365 giorni

Le nostre Sedi

Roma

SEDE LEGALE
Via Alexandre Gustave Eiffel, 100 - Ed. A12 D39
00148 Roma (RM)

Tel. 06.570941 | Fax 06.5709420
Email: grafidata@grafidata.com
 

Assistenza Tecnica

Via Alexandre Gustave Eiffel, 100 - Ed. A12 D39
00148 Roma
 
Tel. 06.570941 | Fax 06.5709420

Email: assistenza@grafidata.com